Aeroporto, Zingaretti nomina un toscano che non vuole l'ampliamento: è bufera nel Pd

Il segretario nazionale dei dem sceglie il 38enne Marco Furfaro come coordinare dei forum territoriali, che dice: "L'aeroporto? Meglio la salute"

Il 38enne toscano Marco Furfaro è stato scelto dal segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti come coordinatore nazionale dei forum tematici. Fin qui poca notizia. Ma la prima uscita di Furfaro, pistoiese, un passato nella Lista Tsipras e ora nella sinistra del Pd, ha fatto infuriare i dem fiorentini o toscani. O almeno i 'pezzi grossi'. 

“Con tutto il rispetto per Nardella, tra le priorità nel programma per le regionali ci vedo bene e meglio la salute e la qualità della vita dei toscani, non l’aeroporto”, ha dichiarato Furfaro nei giorni scorsi a Repubblica Firenze. Aggiungendo e sottolineando che “ci sono anche sindaci del Pd su una posizione opposta a quella del sindaco sull’aeroporto di Firenze come Matteo Biffoni di Prato (appena rieletto al ballottaggio, ndr). E anche io, come quest’ultimo, nutro perplessità”.

Peraltro Biffoni non è l'unico sindaco Pd contrario all'aeroporto. Nella Piana sono infatti contrari, oltre a Sesto Fiorentino (amministrata da Lorenzo Falchi di Sinistra Italiana), anche i comuni di Campi Bisenzio, Poggio a Caiano, Carmignano e Calenzano (tutti a guida Pd), da poco vittoriosi nel ricorso al Tar che ha sancito lo stop all'ampliamento di Peretola (ma Firenze annuncia già ricorso al Consiglio di Stato).

Repubblica racconta che dopo l'uscita di Furfaro il sindaco Nardella sia andato su tutte le furie. Si è fatto sentire anche il presidente della Regione Enrico Rossi, da poco rientrato nel Pd dopo la breve esperienza in Articolo 1-Mdp.

“La leggerezza della battuta di Furfaro mi lascia stupefatto”, ha detto Rossi, aggiungendo che, in merito all'impegno della Regione per l'ampliamento e la nuova pista di Peretola “andrò avanti con decisione e fermezza”.

Con una nota, sollecitato dallo stesso Rossi, è intervenuto anche il responsabile Infrastrutture del Partito democratico Roberto Morassut: “Le infrastrutture che hanno avuto un iter e sono decise devono andare avanti […] Occorre raggiungere il punto massimo possibile di equilibrio senza fermare la realizzazione della nuova pista. Se vi sono modifiche finalizzate ad una maggiore sostenibilità ambientale”.

Critiche sono arrivate anche da destra. “Furfaro nella segretaria Pd è un pessimo segnale per chi ha a cuore lo sviluppo dell'aeroporto di Firenze. E' da sempre contrario alla nuova pista, dubito dunque che Zingaretti voglia davvero il rilancio di Peretola”, afferma il consigliere regionale Marco Stella (Forza Italia). E il suo collega Paolo Marcheschi (Fratelli d'Italia), rincara: “Sono incapaci di realizzare infrastrutture, l'aeroporto è stato affossato da baruffe interne al centrosinistra, con il ricorso al Tar dei sindaci della Piana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si è ancora levata invece alcuna voce dalla Lega. Anche perché sulla questione il Carroccio è spaccato: i fiorentini lo vogliono ma molti altri toscani no. Colui che era il candidato della Lega a Prato per esempio, Daniele Spada, si è sempre detto contrario. E molti 'dubbi', per usare un eufemismo, sono stati espressi in passato anche dalla commissaria regionale del partito Susanna Ceccardi, eletta europarlamentare alle ultime europee. Il prossimo anno ci sono le regionali, anche sull'aeroporto ci sarà da didvertirsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento