Aeroporto, Falchi: "Voltiamo pagina, usare i 150 milioni per il territorio"

Sei sindaci insieme: "Avevamo ragione". "Adesso investimenti e infrastrutture meno impattanti"

"Studiamo insieme come investire i 150 milioni di euro pubblici già stanziati per il nuovo aeroporto e che adesso, finalmente, possono essere dirottati sui tanti investimenti e infrastrutture che il nostro territorio attende da anni". Lo ha detto il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi commentando la decisione del Tar sull'aeroporto di Firenze, in una conferenza stampa alla quale erano presenti anche il sindaco di Prato Matteo Biffoni, il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti, il sindaco di Poggio a Caiano Francesco Puggelli, il vicesindaco di Campi Bisenzio Giovanni Di Fede, il sindaco di Calenzano Riccardo Prestini.

Falchi definisce la sentenza "netta", che fermerebbe così definitivamente il progetto (anche se si dovrà pronunciare anche il Consiglio di Stato sui ricorsi che saranno presentati): "Avevamo ragione quando dicevamo che erano state compiute molte e gravi forzature nell'iter autorizzativo - ha scritto Falchi su Facebook - che i Ministeri coinvolti si erano prestati ad un'operazione del tutto illegittima ma che aveva, ed era ovvio, sponsor illustri che spingevano, convinti evidentemente di poter fare ciò che gli pareva con la cosa pubblica"

"Come se non bastasse il Presidente Rossi, in maniera sguaiata - ha aggiunto Falchi - parla di 6 Sindaci della sua Regione (di differenti partiti, così può scegliere con calma anche lui quale è il suo) come affetti da un morbo di 'demenza grillina' e abbagliati da preconcetti ideologici. La strada per consegnare la Regione Toscana alla destra alle prossime elezioni passa proprio da limiti di questo tipo, egregio Presidente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Adesso facciamo l'unica cosa seria e sensata da fare - ha spiegato Falchi - apriamo un vero tavolo di confronto tra Ministeri, Regione e Comuni. 
Ribadiamo, insieme, che l'unico e necessario progetto da portare avanti è lo sviluppo del Parco agricolo della Piana e del Polo Scientifico. 
Valutiamo gli interventi da realizzare per rendere la presenza dell'attuale pista il meno impattante possibile. Non esistono futuri già scritti, adesso voltiamo pagina", conclude il sindaco di Sesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento