Bicarbonato, l'alleato per combattere cattivi odori e sporcizia

Economico e utile per tanti piccoli problemi domestici: dagli odori sgradevoli alle macchie

Il bicabonato di sodio è un sale bianco conosciuto da tutti per i suoi mille utilizzi in casa. In Toscana, per la precisione in provincia di Livorno a Rosignano Solvay, si trova il primo stabilimento idustriale italiano dell'azienda belga Solvay (conosciuta al grande pubblico per il "bicarbonato di sodio Solvay") costruito nel1912. 

I bicarbonato può essere utilizzato per tantissime cose: dall'igiene personale alla pulizia della frutta e della verdura, dal lavaggio della biancheria in lavatrice, alla capacità di assorbire gli odori. L'altro elemento grazie al quale il bicarbonato è uno splendido alleato in casa è il suo costo irrisorio. Ecco di seguito alcuni usi meno noti del bicarbonato di sodio.

Come utilizzare il bicarbonato in altri mille modi meno noti

Pulizia di piatti e stoviglie

  • Bicchieri e calici
    Rempire i calici o i bicchieri di acqua tiepida ed aggiungete un cucchiaino di bicarbonato; passateli delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquateli con cura: torneranno a splendere.
  • Teglie e piatto del microonde
    Mettere il bicarbonato sulle teglie e sul piatto, lasciare riposare due minuti. Poi aggiungere acqua e aceto (4:1) e versare. Quando il bicarbonato avrà terminato la sua reazione (sentirete frizzare) risciacquare.

In lavatrice

  • Potenziare l’azione del detersivo
    Per aumentare l'efficienza del detersivo aggiungete un cucchiaino di bicarbonato nel cestello.in questo modo si combatteranno anche i cattivi odori e aumenterà la morbidezza e brillantezza dei capi lavati.

Palestra e panni

  • Palestra non ti temo
    Per togliere il cattivo odore da accessori e abbiagliamento sportivi si può lavare il borsone con un impasto di bicarbonato e acqua e lasciare in ammollo in acqua e bicarbonato i vestiti prima di lavarli in lavatrice.
  • Cesta della biancheria sporca
    Per deodorare a lungo la cesta della biancheria, usate un sacchettino di tulle con dentro del bicarbonato. In questo modo si ridurrà anche la carica batterica, prevenendo la formazione di umidità e muffe. Se la cesta è di plastica o vimini, potete pulirla periodicamente con una soluzione di bicarbonato e acqua calda da strofinare bene su tutta la superficie.

Cucina

  • Fughe delle mattonelle
    Create una pastella solida con acqua e bicarbonato. Lasciatela in posa sulle fughe delle piastrelle per almeno 4-6 ore, poi rimuovete con un panno in microfibra.
  • Frigo senza odori
    Posizionare sul ripiano più alto dentro al frigo una ciotola piena di bicarbonato, da cambiare ogni due mesi, assorbirà gli odori sgradevoli e ne impedirà la formazione, igienizzando anche il vostro frigorifero.

Casa

  • Sturare le tubature
    Versate una tazza di bicarbonato e mezza di aceto per liberare lo scarico in quindici minuti. In alternativa, fate bollire un litro e mezzo di acqua in una pentola, mescolate a parte 150 grammi di bicarbonato e 150 grammi di sale grosso; gettate il composto nel tubo di scarico e subito dopo l’acqua bollente.
  • Lettiera del gatto "profumata"
    Dopo che avrete pulito la lettiera mettere una tazza di bicarbonato sul fondo poi cospargerci sopra la sabbia. La stessa tecnica può essere usata per le lettiere dei criceti per la pulizia delle mangiatoie degli uccellini.
  • Materasso macchiato
    Per eliminare mecchie o aloni sciogliere un po’ di bicarbonato in acqua calda (due cucchiai per un litro d’acqua) e imbevete un panno di cotone o microfibra nella soluzione. Passatelo delicatamente sulla macchia o su tutto il materasso. Per igienizzare l’intero materasso cospargetene l’intera superficie a secco con un colino, in modo da renderlo uniforme, senza versarne troppo. Lasciate agire per qualche ora e poi rimuovete i residui con l’aspirapolvere.
  • Contro gli acari
    Per eliminare gli acari dai cuscini cospargeteli di bicarbonato lasciandolo agire per una notte intera, poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere. Così facendo, oltre a igienizzare il cuscino, rimuoverete anche i cattivi odori dall’aspirapolvere.
  • Contro la muffa
    Preparate una soluzione con due cucchiai di bicarbonato, 700 ml di acqua, due cucchiai di acqua ossigenata da 30-40 volumi e due cucchiai di sale fino. Spruzzatelo con un vaporizzatore e lasciatelo agire, rimuovendo i residui di muffa con l’ausilio di uno spazzolino o di una spugnetta.

Potrebbe interessarti

  • Insetti: la scutigera, l'utilità dell'insetto insettivoro

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

I più letti della settimana

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • Insetti: la scutigera, l'utilità dell'insetto insettivoro

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento