Casa domotica per le persone con disabilità

Il progetto vuole promuovere l'indipendenza delle persone con disabilità

Realizzare un appartamento domotico adatto alle esigenze delle persone con disabilità motoria è possibile. Venerdì 24 gennaio, alle ore 15, nei locali dell’Agenzia per lo sviluppo Empolese Valdelsa, in via delle Fiascaie, in Empoli, sarà firmato il protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Asl centro, Società della Salute Empolese Valdarno-Valdelsa e l’associazione “Vorreiprendereiltreno” onlus di Jacopo Melio, per realizzare appunto una “smart home”.

In particolare il progetto vuole promuovere l'indipendenza delle persone con disabilità, inquanto la tecnologia può essere lo strumento per permette un approccio diverso nella gestione della routine personale e della casa stessa.

In occasione della firma, il presidente Enrico Rossi, l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, insieme ai firmatari del documento d’intesa, incontreranno i giornalisti per illustrare il progetto. Saranno presenti, fra gli altri, i sindaci dei Comuni di Empoli e di Fucecchio Brenda Barnini e Alessio Spinelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento