Porta al Prato illuminata di bianco contro il tumore del polmone

La campagna servirà anche a sottolineare il fatto che la ricerca medica sul cancro al polmone rimane gravemente sotto-finanziata, se confrontata a quella di altri tumori

Il Comune di Firenze aderisce alla campagna di sensibilizzazione contro il tumore del polmone ‘Illumina novembre” di Alcase Italia, prima organizzazione italiana dedicata alla lotta al cancro del polmone. Domani, sabato 16 novembre, Porta a Prato sarà illuminata di bianco, colore internazionalmente scelto per indicare la neoplasia polmonare. La particolare illuminazione sarà a cura di Silfi spa.

“L’amministrazione comunale aderisce con convinzione alla campagna ‘Illumina novembre’ - ha detto l’assessore alla Sanità Andrea Vannucci - perché è molto importante sensibilizzare i cittadini sul cancro al polmone, malattia di cui oggi si parla poco e in maniera scorretta. La particolare illuminazione di Porta a Prato è l’occasione per accendere i riflettori su questa patologia e sull’importanza della ricerca e della prevenzione perché quando il tumore è individuato nella sua fase iniziale può essere curato e, in molti casi, anche guarito”.

L’edizione 2019 della campagna, che ha carattere nazionale e durerà tutto il mese, è realizzata grazie al supporto di AstraZeneca. È dal 1998 che Alcase è impegnata a supporto dei pazienti affetti da tumore del polmone e dei loro familiari. L’organizzazione porta avanti la sua missione mediante progetti di prevenzione, supporto e informazione ai malati, oltre ad organizzare periodicamente eventi aperti al pubblico, con lo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi.

La campagna ‘Illumina novembre’ sarà l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di una patologia che rimane ancora oggi ancorata al ‘marchio negativo del fumatore’ e a quello, altrettanto negativo, ‘dell’incurabilità’. Oggi non è più così: sono numerosi i giovani e le donne, spesso non fumatori o ex-fumatori, che si ammalano. E i recenti progressi della biologia molecolare in campo tumorale, unitamente all’introduzione degli immunoterapici, hanno determinato nuove possibilità di cura o di controllo a lungo termine della malattia. Oggi, i malati, che convivono con un cancro ormai ‘cronicizzato’, godono della stessa qualità di vita che avevano prima di ammalarsi, continuando a svolgere le stesse attività di prima. La campagna servirà anche a sottolineare il fatto che la ricerca medica sul cancro al polmone rimane gravemente sotto-finanziata, se confrontata a quella di altri tumori.

Attraverso la campagna ‘illumina novembre’, l’impegno costante di Alcase si trasforma in un accorato appello per far sì che i malati di cancro al polmone ricevano la giusta empatia e l’indispensabile supporto psicologico. Ma anche perché possano godere di un’assistenza sanitaria ottimale, basata su adeguati percorsi terapeutici e su trattamenti moderni ed efficaci. In tutte le regioni italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento