Giornata del tumore al pancreas: Firenze si tinge di viola

I monumenti delle città saranno illuminati di viola

Il 21 novembre si celebra la giornata mondiale del tumore al pancreas (World Pancreatic Cancer Day – WPCD) per promuovere e sensibilizzare alla prevenzione e alla cura della malattia. Per questa occasione la Fondazione Nadia Valsecchi e l’Associazione Nastro Viola hanno organizzato un incontro che si svolgerà in Senato il 21 novembre - “Il Paziente al Centro” - in cui dialogheranno medici, pazienti e istituzioni con il patrocinio anche di altre associazioni attive sul territorio (Amici del Pancreas, Associazione Unipancreas, e Associazione Voglio il Massimo).

È di fondamentale importanza sensibilizzare l'opinione pubblica sui sintomi e sulle possibili cure di uno dei tumori più letali, le cui probabilità di guarigione aumentano quanto più precoce è la diagnosi. La giornata mondiale del tumore al pancreas pone tra i suoi obiettivi quelli di diffondere una maggiore attenzione e consapevolezza e sostenere la ricerca per aiutare i pazienti a combattere una malattia i cui sintomi sono spesso vaghi e possono presentarsi non tutti contemporaneamente. Per questo è vitale imparare a riconoscere i segni e i sintomi della malattia e consultarsi con il proprio medico.

Nella serata del 21 Novembre, si rinnova anche l’annuale campagna di sensibilizzazione “Facciamo Luce sul Tumore al Pancreas”. L’iniziativa, nata per coinvolgere l’opinione pubblica e divulgare informazioni sulla malattia, accenderà molti edifici pubblici e privati che si illumineranno di viola la sera del 21 novembre. L’evento, promosso in Italia dall’Associazione Nastro Viola, ha già riscosso un grande successo in passato in Italia e su scala globale, ed ha visto l’illuminazione di monumenti e siti celebri come l’Opera House a Sydney, la Torre Eiffel a Parigi, Trafalgar Square a Londra e le Cascate del Niagara negli USA e le Porte Storiche di Firenze.

Nel nostro paese, quest’anno, aderiranno all’iniziativa diversi comuni sparsi in tutta la penisola, tra cui la Terrazza Mascagni di Livorno e le Porte Storiche di Firenze e molti altri edifici in Toscana. Lo scorso anno sono state 15 le regioni che hanno partecipato e tra gli oltre 100 monumenti che si sono illuminati si segnalano la Mole Antonelliana a Torino, la Spire Unicredit Tower a Milano, la Casa di Rossini a Pesaro, la Cattedrale di Altamura a Bari e molti altri.

La Fondazione Nadia Valsecchi, inoltre, promotrice di #TodayIWearPurple, ossia “oggi mi vesto di viola”, promuove la giornata mondiale all’interno delle palestre. Il mantenimento di una forma adeguata attraverso l’esercizio fisico controllato associato ad una corretta alimentazione, sono azioni concrete e mirate per ridurre le complicanze legate alla terapia oncologica e contribuire al benessere del paziente. La regolare pratica dell’attività fisica permette ai pazienti di tollerare meglio la chemioterapia, favorire la ripresa in seguito ad intervento chirurgico, ridurre il rischio di recidiva e migliorare l’umore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo scomparso: trovato morto, deceduto in incidente stradale

  • Maltempo: attesa la piena dell'Arno / FOTO

  • Maltempo: in transito l’ondata di piena dell’Arno in città / FOTO

  • Tramvia, destra e 5 Stelle attaccano: “No allo scempio, sì al modello cinese senza binari”

  • Morto il giovane rapper Cry Lipso 

  • Ragazzo scomparso a Firenze, l'appello della madre: “Aiutateci, siamo disperati”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento