Cosa sono le unghie da ballerina e come si realizzano

Si chiamano così perché la loro forma ricorda quella delle scarpette delle ballerine. O di una bara, se ti senti più dark. Spiccano tra le nuove tendenze in fatto di manicure e sono facili da realizzare: scopriamo come

Molte bambine sono cresciute con il desiderio di diventare ballerine, alcune hanno iniziato a fare danza e hanno continuato a praticare questo sport, altre hanno deciso di cambiare attività e appendere le scarpette al chiodo. Da qualche mese sta spopolando una nuova tendenza in fatto di manicure che ha molto a che vedere con il balletto classico. Molte celebrity - Kylie Jenner e Rihanna per citarne due - ne hanno subito il fascino: parliamo delle unghie a ballerina, un particolare stile di limatura grazie al quale le unghie ricorderanno la punta delle scarpette da danza.

In realtà questo stile è anche chiamato "coffin nail", poichè la forma dell'unghia ricorda una bara - coffin in inglese.

La tecnica utilizzata è simile a quella per l'unghia quadrata, ma rispetto a quest’ultima, però, i lati esterni dell’unghia vengono limati obliquamente, di modo che vadano poi a restringersi verso la parte centrale, che avrà una linea dritta e squadrata. Questa forma, tuttavia, non può essere ottenuta su tutte le unghie: infatti, requisito fondamentale per un buon esito è la lunghezza. Per questo motivo, solitamente, a meno che non si abbia una base naturale adatta, richiedono la ricostruzione delle unghie in gel in acrilico.

Ovviamente l'unico "limite" dello stile è la forma quindi spazio alla fantasia con colori fluo, disegni, colori neutri, ma anche glitter, swarovski e gioielli per unghie.

Unghie a ballerina: a chi stanno bene

Trattandosi di una forma che richiede una lunghezza notevole, le coffin nails valorizzano dita dal letto ungueale lungo e stretto. Donano principalmente alle mani dalla silhouette fine e delicata, pena l’effetto pacchiano. Se non hai dita sottili o affusolate evita, seppur a malincuore, le ballerina shape, come anche le unghie squadrate: prova ad optare per le almond nails, comunque di tendenza, o per unghie a forma ovale, in grado di far apparire più slanciata la mano. 

Come farle

Piuttosto semplici da realizzare, ma un po’ meno da mantenere, le unghie a ballerina nascono da un particolare modo di limare le unghie, con i laterali che si restringono man mano che ci si avvicina alla punta, che risulta dritta e precisissima. Per realizzare le unghie a ballerina bisogna avere delle unghie abbastanza lunghe e forti: quando non si ha la base adatta però, nulla vieta di ricorrere alla ricostruzione in gel o in acrilico o all’uso delle tip. Vediamo come si eseguono passo dopo passo.

Con unghie naturali

Chi ha unghie naturali forti e lunghe potrà creare delle bellissime coffin nails in modo davvero semplice. Procuratevi una lima di cartone o di vetro (come questa), in quanto più delicate, e cercate di evitare quelle in metallo, perché potrebbero rovinare le unghie. 
Procedete in questo modo: mettete la lima ai lati dell'unghia e limate sempre nella stessa direzione con movimenti decisi ma delicati. Per creare la punta della scarpa della ballerina, o il cosiddetto “effetto bara”, dovete fare in modo che i lati dell'unghia si restringano man mano che vi avvicinate alla punta: per farlo tenete la lima in posizione diagonale, ma attenzione a non eccedere con l’inclinazione! Ora limate la parte superiore mantenendo la lima perpendicolare in modo da creare la punta quadrata. Dopo aver eliminato i residui della limatura, lavate le mani e procedete con il primer unghie, che fissa lo smalto e rende più duraturo il suo effetto, per poi terminare con l’applicazione dello smalto scelto.

Con ricostruzione in gel o acrilico

Non tutte  però hanno la fortuna di avere una base naturale adatta a realizzare delle perfette unghie a ballerina: chi ha unghie corte, fragili e difficili da fare allungare, ma non vuole rinunciare alle ballerina shape, potrà ricorrere alla ricostruzione delle unghie in gel o acrilico. In questo caso la coffin nail si realizza dopo che il prodotto si è completamente asciugato: si procede poi con la limatura. 
Utilizzate una lima in cartone con la grana spessa adatta alle unghie ricostruite, dato che hanno una consistenza diversa da quelle naturali. Partite realizzando l'unghia quadrata alla quale poi darete la forma a ballerina. Potete anche ricreare la coffin shape modellando direttamente il gel o l'acrilico prima di applicarlo sull'unghia: questa procedura richiede però esperienza in quando è necessaria un'ottima manualità e bisogna agire velocemente prima che il prodotto si asciughi. 
Il lato positivo della ricostruzione è che la durata della manicure sarà più lunga: anche se è una soluzione più costosa, vi permetterà di avere comuqnue unghie curate e trendy.
Qui potrai trovare due prodotti utili: una lampada led, per asciugare rapidamente qualunque tipo di smalto o gel, e un kit per nail art con acrilico.

Con le tip

Chi non ha le unghie lunghe, oppure non vuole sottoporsi alla ricostruzione in gel o acrilico, può acquistare le tip (le unghie finte da incollare sulla propria unghia): si trovano facilmente in vendita nelle profumerie, al supermercato, on-line e nei negozi specializzati per estetiste. Si potrà optare per delle tips preformate (come queste qui) da incollare direttamente o scegliere quelle standard. In quest’ultimo caso, bisognerà munirsi di pazienza e fare pratica per limarle ed ottenere una perfetta coffin shape. Limatele con una normale lima di cartone utilizzando la stessa tecnica degli altri casi, ma procedendo con delicatezza per evitare che la tip si stacchi dall’unghia. Se il risultato non dovesse piacervi potete toglierle utilizzando uno specifico solvente per eliminare la colla
In questo modo potremo realizzare le nostre coffin nails in poco tempo e ad un costo contenuto: certo la durata sarà inferiore rispetto alle unghie naturali o ricostruite, ma possono essere l'ideale per un evento importante improvviso o un'occasione speciale.  

Qual è lo smalto più adatto?

Una volta ottenuta la forma desiderata, potrete scegliere lo smalto che più vi piace. 
Considerata l’origine del nome è facile intuire perché il colore che meglio si sposa con questa forma sia il nude. A partire dal rosa satin, che ricorda il raso indossato dalle étoile di tutto il mondo, fino alle attualissime sfumature muted che vanno dal rosa polvere al mauve più delicato, il trend del nude è ideale per dare risalto a questa forma. La finitura più adatta al nude è sempre quella glossy, lucidissima e senza compromessi: altrimenti il rosa rischia di spegnersi e mischiarsi troppo con il tono della pelle. Per scegliere il nude giusto, ricorda che la nuance va sempre abbinata col colore dell’incarnato, per evitare che sia troppo simile. I toni di pelle più scuri staranno benissimo anche con i colori più chiari, mentre le carnagioni più pallide dovranno tenere in considerazione il sottotono, per una scelta che metta adeguatamente in risalto la bellezza delle mani.
Se invece il rosa proprio non ti piace, le nuance più gettonate sono il verde bottiglia, il marrone, il borgogna e, ovviamente, il nero. Ma puoi anche creare delle deliziose nail art e giocare con una manicure più frizzante e colorata, magari con effetti geometrici.

Dai un’occhiata a questo set di smalti nude color!

Alcuni centri di manicure a Firenze

Maniboo in Borgo Ognissanti

Nail Express in via Pisana

Nails and Beauty in via dell'Agnolo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento