Significato del Primo Maggio: ecco perché si celebra la Festa del Lavoro

Storia e significato della festa dei lavoratori, celebrata ogni anno nella giornata del 1 maggio

"Il quarto stato" di Giuseppe Pellizza da Volpedo

Esiste una lunga tradizione dietro la giornata del 1 maggio: rinominata come festa del Lavoro o dei lavoratori, questa ricorrenza nasce a Parigi il 20 luglio del 1889.

La cornice storica fu quella della Seconda Internazionale, l'organizzazione fondata nel 1889 nella capitale francese dai partiti socialisti e laburisti europei. Durante il congresso, venne indetta una grande manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore. 

L'obiettivo era quello di individuare una giornata in cui tutti i lavoratori potessero incontrarsi per esercitare i propri diritti, aprendo così la strada a rivendicazioni generali, quali la riduzione dell'orario giornaliero da 16 a 8 ore e il miglioramento generale delle condizioni lavorative. 

1 maggio: gli eventi a Firenze e dintorni

Perché si festeggia il 1 maggio?

La scelta di questa data non fu casuale. Era il 1 maggio del 1886 quando venne indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per ridurre la giornata lavorativa a 8 ore.

La protesta durò 3 giorni e culminò con la repressione oggi ricordata come il massacro di Haymarket: un vero e proprio bagno di sangue, in cui persero la vita 11 persone.

Una carneficina che trasformò questa giornata di protesta in un simbolo, quello delle rivendicazioni operaie che lottavano in tutto il mondo per ottenere diritti e condizioni di lavoro migliori.

Festa del 1 maggio: quando Firenze scioperò (e vinse)

La Festa del 1 maggio in Italia 

In Italia la festività venne ratificata nel 1891. Durante la dittatura fascista, la celebrazione venne sostituita con il 21 aprile, giornata del cosiddetto "Natale di Roma", perdendo così il suo significato originario.

Nel 1947, quando si riprese a festeggiare il Primo maggio, la celebrazione venne repressa nel sangue a Portella della Ginestra, nella provincia di Palermo.

L'eccidio fu ai danni di un gruppo di circa duemila lavoratori che si erano riuniti nella vallata di Portella della Ginestra per manifestare contro il latifondismo: dalle colline circostanti iniziarono a partire raffiche di mitra, che provocarono 11 morti e 27 feriti. 

A partire dal 1990, i sindacati italiani CGIL, CISL e UIL organizzano ogni anno il celebre "Concertone" in piazza San Giovanni in Laterano a Roma per celebrare la giornata del 1 maggio.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

Torna su
FirenzeToday è in caricamento