Corri la Vita, un fiume rosa tra le vie di Firenze contro il tumore al seno

Le informazioni utili, i musei che aderiscono all'evento e l'area street food

Il 29 settembre Firenze si colorerà di rosa, rosa come il colore scelto per le magliette della 17esima edizione di Corri la Vita. A dare il via all'evento, che promuove la raccolta fondi per progetti dedicati alla prevenzione e cura del tumore al seno, il giornalista Giovanni Minoli.

L’organizzazione di Corri la Vita ha studiato due nuovi percorsi diversificati per gradi di difficoltà. Il primo percorso di circa 11 km, che parte da piazzale Vittorio Veneto (Cascine), attraversa ponte alla Vittoria, raggiunge via Pisana e passa per il Giardino Strozzi e via del Monte Oliveto, nuove tappe dell’edizione 2019; prosegue in direzione piazza Pitti e lascia l’Oltrarno da Ponte alle Grazie, per continuare verso Santa Croce, toccare Ponte Vecchio, Piazza Signoria, Duomo e Battistero e rientrare alle Cascine.

QUI per orari e informazioni utili

Il secondo itinerario di circa 5,5 km sarà costellato da una serie di tappe di carattere culturale e attraverserà anche parte dell’Otrarno per poi tornare verso il piazzale di partenza passando da Ponte alla Carraia.

Il 29 settembre sarà una grande giornata di solidarietà, sport e cultura: come da tradizione, gli iscritti avranno la possibilità di visitare gratuitamente mostre e musei durante tutta la giornata semplicemente indossando la maglia di Corri la Vita 2019 o esibendo il certificato di iscrizione, a Firenze e non solo.

Per la prima volta - anche a ricordare l’impegno sul territorio del Progetto EVA - si apriranno le porte dei musei di Prato, Empoli, Pistoia, Montelupo Fiorentino e Borgo San Lorenzo.

Tra i poli culturali che hanno aderito troviamo anche quest’anno Palazzo Strozzi con la grande retrospettiva dedicata alla pittrice russa Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile nell’arte del Novecento.

Mete culturali gratuite previste per i partecipanti alla passeggiata

Mattina dalle 9,00 alle 13,00: 7 mete

1. Limonaia di Villa Strozzi, via Pisana 77

2. Chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto, via di Monte Oliveto

3. Vecchio Conventino, via Giano della Bella 20 (apertura 9 -19)

4. Chiostro e Sala ex Leopoldine, piazza Tasso 7

5. Sala Vanni, piazza del Carmine 14

6. Palazzo Rinuccini e Teatro Ottavio Rinuccini, via Santo Spirito 39

7. Palazzo Lenzi, (sede Institut français de Florence), piazza Ognissanti 2

Pomeriggio dalle 14,00 alle 18,00: 23 mete

1. Palazzo Strozzi, piazza Strozzi

2. Museo Salvatore Ferragamo, piazza Santa Trinita 5 (ingresso gratuito 10-19.30)

3. Da Vinci Experience, piazza Santo Stefano 5

4. Museo Novecento, piazza Santa Maria Novella 10

5. Museo Bardini, via dei Renai 37 (ingresso gratuito 14 -17, ultimo accesso ore 16,30)

6. Forte Belvedere, via di San Leonardo 1 (ingresso gratuito dalle 14 alle 18)


7. Complesso Monumentale di Santa Maria Novella, piazza della Stazione 4 e piazza Santa Maria Novella (ultimo accesso ore 16,45)

8. Museo di Palazzo Vecchio, piazza della Signoria (ingresso gratuito 14-18)


9. Gucci Garden, piazza della Signoria 10

10. Museo del Calcio, viale Aldo Palazzeschi 20

11. Museo Marino Marini, piazza San Pancrazio

12. Deposito del Carro del Fuoco (il Brindellone), via il Prato 48 (apertura 10-17)

13. Museo Stibbert, via Federigo Stibbert 26

14. Gabinetto di fisica della Fondazione Scienza e Tecnica, via Giusti 29

15. Museo degli Innocenti, Piazza Santissima Annunziata 13

16. Museo Galileo Chini, piazzale Lavacchini 1, Borgo San Lorenzo

17. Museo della Ceramica, piazza Vittorio Veneto 10, Montelupo Fiorentino

18. Museo del Vetro, via Ridolfi 70, Empoli (ingresso gratuito 14-19)

19. Museo della Collegiata, piazzetta della Propositura 3, Empoli (ingresso gratuito 16-18)

20. Casa del Pontormo, via Pontorme 97, Empoli (ingresso gratuito 16-18)

21. Museo del Tessuto, via Puccetti 3, Prato (ingresso gratuito 15-19)

22. Museo Pecci, viale della Repubblica 277, Prato

23. Palazzo Buontalenti, via de’ Rossi 7, Pistoia

Il testimonial grafico di questa XVII edizione è una delle opere più celebri di Andrea del Verrocchio, maestro di Leonardo: ad indossare la maglia 2019 firmata da Salvatore Ferragamo è infatti il Putto con delfino, statua bronzea conservata a Palazzo Vecchio ed ora esposta alla National Gallery of Art di Washington l'esposizione "Verrocchio: Sculptor and Painter of Renaissance Florence", a cura di Andrew Butterfield.

Premiazioni

Oltre ai tradizionali primi tre uomini e tre donne in ordine di arrivo, verrà consegnato un riconoscimento anche ai tre gruppi più numerosi: aziende, società sportive e palestre, associazioni, universitari, scuole etc. Novità di quest’anno il nuovo “Premio Erasmus+/Indire” assegnato al miglior classificato nel gruppo Erasmus.

Per i più piccoli giochi e sorprese accompagnati dalla mascotte 2019: il coniglio Bing.

Alla manifestazione parteciperanno anche un gruppo di medici riabilitatori appartenenti alla SIMFER (Società Italiana Medicina Fisica e Riabilitazione) che con i loro pazienti portatori di diverse disabilità - prevalentemente motorie - prenderà parte alla manifestazione.

Intorno a Corri la Vita

Lo street food sarà protagonista in piazza Vittorio Veneto: per tutta la durata della manifestazione numerose postazioni saranno attive lungo il viale alberato che circonda la piazza devolvendo il 20% degli incassi a Corri la Vita.

Sempre in piazzale Vittorio Veneto sarà allestita l’unità mobile Ispro - Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica - per effettuare le mammografie.

La prestazione di mammografia rientra nel Servizio Sanitario Nazionale per cui dovrà essere ver­sato il ticket se dovuto e per effettuarla sarà necessaria la richiesta del medico di base. Sempre sabato e domenica sarà presente anche il camper della LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Firenze - dove saranno svolte visite di prevenzione melanoma totalmente gratuite e senza bisogno di ticket.

In entrambi i casi la prenotazione andrà effettuata nei giorni precedenti l’evento (fino ad esaurimento delle disponibilità) con­tattando il numero telefonico della Lilt 055 576939.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento