Leonardo da Vinci, un anno di celebrazioni

Da lunedì 15 aprile avranno inizio le celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci

Un anno importante per Firenze, l'Italia e il patrimonio culturare italiano e mondiale. Il 2019 infatti è l'anno delle celebrazioni del cinquecentenario della nascita di Caterina e Cosimo I de' Medici (rispettivamente il 13 aprile e il 12 giugno 1519) e della morte di Leonardo (il 2 maggio 1519). 

Le celebrazioni a Vinci

Per le celebrazioni del grande artista in tutta Italia sono state organizzate conferenze o incontri a lui dedicati, ma in Toscana in particolare la festa è grande. Tutto non poteva che partire da Vinci il 15 aprile - giorno della nascita di Leonardo - e infatti nell'ambito della mostra "Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio" sarà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella il primo a visitare e utilizzare "InSight Leonardo", il software ideato da un team di ricerca del Dipartimento di Architettura dell'Università di Bologna che ha permesso di produrre una scansione ad altissima risoluzione di uno dei più celebri disegni di Leonardo da Vinci: il "Paesaggio". La mostra sarà visitabile dal 15 aprile al 15 ottobre nel Castello dei Conti Guidi, sede del Museo Leonardiano vinciano. Il Presidente dopo l'inaugurazione della mostra si recherà a Anchiano per visitare la casa natale in cui nacque il Genio.

Il Paesaggio, normalmente esposto nel gabinietto dei disegni delle Gallerie degli Uffizi, sarà al centro dell'esposizione nel salone del Podestà del castello e proprio di fronte si troverà InSight: riprodotto su due schermi touchscreen in modo tale da poterlo ingrandire e osservare da vicino. Grazie allo studio per creare questa altissima definizione gli studiosi sono arrivati ad un'importante conclusione: l'opera è il risultato di due diverse stesure, aggiungendo nella seconda maggiori dettagli. Questa scoperta è stata possibile grazie alla riproduzione tridimensionale dell'immagine. La squadra dei ricercatori è composta da Marco Gaiani, Fabrizio Ivan Apollonio, Giovanni Bacci, Andrea Ballabeni, Simone Garagnani. Lo stesso gruppo aveva già lavorato in passato su un altro capolavoro leonardesco, "Uomo Vitruviano".

Vista la grande occasione il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, ha invitato tutta la comunità a partecipare all'evento. In piazza Guido Masi ci sarà una manifestazione pubblica accessibile fino ad esaurimento posti, per chi vorrà partecipare ma non avrà la fortuna di accedere alla piazza in via Roma - o da casa sul canale 50 - sarà possibile seguire la diretta da un maxischermo.

Iniziative, eventi e le celebrazioni a Firenze

Leonardo a teatro

Il teatro della Pergola, il 16 aprile, ospita un bellissimo spettacolo dedicato al Genio: "Essere Leonardo, un'intervista impossibile". I soci Coop, lo stesso giorno, hanno la possibilità di prenotare una visita esclusiva del teatro prima dello spettacolo. QUI per iscriversi.

Leonardo in mostra

A palazzo Strozzi la mostra Verrocchio, il maestro di Leonardo

Leonardo da Vinci in mostra a Palazzo Vecchio

Tour nelle terre di Leonardo

Un itinerario alla scoperta dei luoghi simbolo per la vita di Leonardo: da Vinci a Cerreto Guidi. Nel programma passeggiate, degustazioni e mostre. L'iniziativa è promossa dall’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa con il contributo di Fondazione CR Firenze.

Il calendario degli eventi inizierà domenica 28 aprile e si concluderà domenica 28 luglio, per un totale di 13 domeniche, nelle quali il Leonardo Bus partirà da Firenze per dirigersi alla scoperta dei luoghi Empolese Valdelsa. QUI il programma.

Leonardo nell'Empolese Valdelsa

Da maggio a agosto
Gerusalemme di San Vivaldo, Montaione
La costruzione di paesaggi devozionali nell’età di Leonardo tra Europa e Terra Santa
Proprio negli anni in cui visse Leonardo da Vinci, nell’Europa cattolica, si hanno i primi esempi del fenomeno della costruzione di paesaggi devozionali a imitazione dei luoghi della Terra Santa. La mostra, allestita presso il convento di San Vivaldo, noto come la Gerusalemme di Toscana, racconta questo fenomeno complesso e interessante alla luce delle più recenti ricerche archeologiche, storiche e topografiche.
Sito

Settembre 2019
Museo Civico, Fucecchio

Alle radici di un paesaggio leonardiano
La nuova sezione permanente del Museo di Fucecchio attraverso ricostruzioni virtuali e plastiche, supportate dai risultati delle più recenti ricerche archeologiche, affronta il tema della formazione di un paesaggio medievale intorno a uno dei luoghi rappresentati dal Vinciano nelle sue straordinarie carte del Valdarno inferiore.
Sito

Settembre a dicembre
Palazzo Pretorio di Certaldo, Cappella di San Michele a Semifonte

Paesaggi in trasformazione tra il Medioevo e l’età di Leonardo
Organizzata su più sedi, questa mostra, affronta il tema delle modificazioni di un paesaggio ben noto a Leonardo da Vinci nel periodo compreso dal Medioevo fino alla fine del XV secolo. Corsi d’acqua e strutture idrauliche e il caso della città scomparsa di Semifonte saranno riletti a fronte dei risultati delle ultime ricerche storico-archeologiche.
Sito

14 settembre al 7 gennaio 2020
Villa Medicea di Cerreto Guidi
Il volo tra Pisanello e Leonardo

Nelle sale della prestigiosa dimora di campagna voluta dal Granduca Cosimo I de’Medici, e oggi sede del Museo storico della Caccia e del Territorio, rifacendosi all’originaria vocazione di questa villa, la mostra mette in luce l’importante ruolo della caccia, anche con il falcone, all’interno della società medievale e rinascimentale. Partendo dal famoso codice federiciaino “De arte venandi cum avibus”, passando attraverso la falconeria medievale e toccando gli studi naturalistici di Pisanello e della scuola lombarda, si giunge al Codice sul Volo degli Uccelli di Leonardo da Vinci che sarà qui esposto in versione facsimilare.

Leonardo in tv

Il Genio sarà anche in tv. 52 episodi di 13 minuti ambientato nel 1467 a Firenze che racconterà le avventure del giovane artista e scienziato toscano - a lavoro come apprendista pittore nella bottega del maestro fiorentino Verrocchio - e dei suoi amici Lisa e Lollo. I tre dovranno fermare la più grande congiura mai ordita a Firenze contro i Medici. Una produzione internazionale del Gruppo Alcuni in co-produzione con Rai Ragazzi, Hr, Cosmos Maya, All Rights Entertainment con la regia di Sergio Manfio, di prossima programmazione su Rai Gulp.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

Torna su
FirenzeToday è in caricamento